Pensioni news

PENSIONI MARZO 2024 CAMBIO IMPORTI NETTI E DETTAGLIO CEDOLINO

Le pensioni di marzo 2024 sono ormai imminenti ed è quindi il momento di consultare la sezione cedolini e pagamenti portale invalidità. Arrivato in anteprima il netto di Marzo con anche data di disposizione pagamenti giustamente primo marzo.

Quando arriva il cedolino di Marzo 2024

Cedolino invece in arrivo per tutti col dettaglio delle voci tra il 20 e il 21 febbraio 2024. Adesso analizziamo i due veri motivi del cambio del netto nelle pensioni. Dunque a breve andranno in pubblicazione i cedolini delle pensioni di marzo così da poter verificare importi lordi, importi netti, eventuali arretrati IRPEF, etc con pagamenti primo marzo.

Diminuzione pensioni: ecco i motivi

Purtroppo si è diffusa la voce online indotta da giornali, video testate che ci dicono che le pensioni marzo saranno più basse e che gli importi diminuiscono per tutti. Non è completamente vero, non per tutti però a marzo i netti delle pensioni. Certamente per tanti saranno più bassi ma semplicemente perché come sappiamo torna l'addizionale comunale in acconto sul 2024. Si tratta di un'imposta aggiuntiva all'irpef ordinaria che quindi va di diminuire il netto in 9 rate da marzo a novembre.

Molti comuni però quest'anno hanno alzato le loro aliquote di prelievo e se anche sono pochi euro di differenza in meno certamente sono fastidiosi

Notizie false aumenti pensioni marzo

Dall'altra parte invece arrivano notizie del tipo pensioni marzo maxi aumento o maxi cedolino. No queste sono proprio falsità. L'aumento ci sarà ad aprile per alcuni grazie alla riforma dell'Irpef ma a marzo non c'è nessun aumento specifico né del lordo né del netto. Al massimo con lo stop di eventuali conguagli a debito sul 2023, che qualcuno di voi sicuramente ha avuto nelle mensilità di gennaio a febbraio, ecco in questi casi il netto potrà alzarsi o meglio tornerà normale ma non è un aumento.

Gli importi per gli assegni di invalidità sono già visibili sul nuovo portale come abbiamo visto all'inizio. Sono gli stessi di gennaio e saranno gli stessi da gennaio fino a dicembre per tutto l'anno perché ad oggi non c'è nessun cambiamento in vista.