Pensioni news

PENSIONI RITIRO MARZO 2024 I GIORNI IN ORDINE ALFABETICO

Oggi 28 febbraio 2024, penultimo giorno del mese, vi parlo di 5 ultimissime novità in tema pensioni sia Marzo che Aprile più una scadenza importantissima tra poche ore.

Avviso INPS e Poste ritiro pensione

La prima novità ve la dico subito perché INPS e poste hanno appena pubblicato l'avviso di ritiro e pagamento delle pensioni di Marzo 2024. Per le banche, poste a credito arriva tutto il primo marzo lo sapete. Ma questo è il calendario per il ritiro dei contanti allo sportello si parte coi cognomi AC primo marzo fino a QZ il 5 marzo, verificate comunque col vostro ufficio di riferimento.

Scadenza RED 29 febbraio

Altro messaggio INPS con scadenza importantissima del Red da inviare entro il 29 Febbraio, si tratta della dichiarazione dei redditi 2021 obbligatoria per quei pensionati che percepiscono prestazioni INPS collegate al reddito. Quattordicesima, le varie maggiorazioni sociali, l'integrazione al minimo. Tutto più facile quest'anno col RED semplificato online ma potete fare anche tutto al telefono con INPS o col vostro CAF. Vi ricordo che chi ha fatto il 730 tipicamente non deve fare il RED.

Novità riforma di marzo

La novità più grande della pensione di marzo lo sapete è l'anticipo in cedolino della riforma IRPEF con l'estensione dell'aliquota al 23% anche allo scaglione di redditi tra 15 e 28.000 euro in sostituzione della vecchia aliquota al 25%. Uno sconto di imposta riservato solo quindi ai redditi medi

€65 netti di aumento massimo in tutto arretrati compresi ma sul netto però è arrivata puntuale per tutti stavolta l'addizionale comunale in acconto, bella gonfiata, e sono anche continuati poi conguagli a debito 2023 per chi non avesse esaurito il dovuto.

Per quanto riguarda gli invalidi, minime e sociali quanto spetta a marzo? In molti se lo chiedono e la risposta è semplice: a voi la riforma IRPEF non tocca perché non pagate già normalmente nessuna imposta diciamo quindi non c'è alcun aumento sul netto.

Invece sulle pensioni di aprile si apre però un'altra e nuova partita di arretrati sempre sul 2% di sconto in arrivo ma non per tutti, ne parleremo prossimamente.